Attraverso speciali sensori

Parcheggi abusivi in aree disabili: presto un sistema per “pizzicare” i furbetti

14 ottobre 2019

I “furbetti” dei posteggi per disabili avranno presto un nuovo ostacolo sul loro cammino: la tecnologia. Fra le 13 novità previste nel piano “smart city” del Comune di Piacenza, c’è anche un sistema di sensori per controllare i 700 spazi auto riservati ai portatori di handicap presenti in città e “pizzicare” all’istante (con un dispositivo collegato in remoto) chi occupa l’area di sosta senza averne diritto. Non è fantascienza, almeno secondo l’amministrazione comunale e i tecnici di palazzo Mercanti, che nell’ultimo anno e mezzo hanno ideato un pacchetto d’interventi concreti (e, a detta loro, low-cost) volti a semplificare e rendere più immediato il rapporto tra cittadini e istituzioni locali. Misure digitali di “città intelligente” che avranno un costo di circa 100mila euro.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE