In Confindustria

Il re del vino Frescobaldi: “In Toscana ci siamo presi qualche schiaffo per emergere: Piacenza abbia lo stesso coraggio”

14 novembre 2019

“Quando si assaggia un vino bisogna sentire un’emozione perché si tratta di un prodotto intrigante”. Parole del “re” del vino Lamberto Frescobaldi (Presidente Marchesi Frescobaldi) personalità di spicco e di riferimento del mondo vitivinicolo e alimentare italiano, con un’azienda che può vantare oltre settecento anni di storia. Frescobaldi è stato ospite oggi, 14 novembre, di Confindustria Piacenza. Un appuntamento che, inserito in un territorio come il nostro, ricco di importanti realtà vitivinicole, è stato occasione di un confronto e di uno scambio di esperienze per far in modo che anche i vini piacentini possano conoscere lo stesso trend di crescita dei vini toscani, con un occhio all’importante tema della sostenibilità anche in agricoltura. L’evento è stato condotto da Paolo Castelletti, segretario generale Unione Italiana Vini alla presenza del presidente dell’associazione Alberto Rota. “La Toscana si è messa sulla graticola confrontandosi con gli acquirenti di tutto il mondo- ha spiegato Frescobaldi – quello che consiglio al vostro territorio e di fare la stessa cosa assumendosi i rischi di prendere qualche schiaffo come è successo a noi”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza