Piacenza e provincia

Controlli interforze nella sera della movida, undici denunce e patenti ritirate

1 dicembre 2019

Undici patenti sono state ritirate nella sera di venerdì 29 novembre per uso alcol e droga ad altrettanti giovani automobilisti, tutti denunciati. E ben cinque di questi ritiri (con conseguente denuncia) sono avvenuti nel cuore della città e precisamente nella zona di piazza Cavalli, che si dimostra uno dei punti caldi della movida serale. Questo il bilancio di una vasta attività di controllo intrapresa da sezione della Polizia stradale, Questura e Guardia di Finanza per contrastare le stragi del fine settimana. Dalla sera alla tarda notte in città e provincia sono stati mobilitati complessivamente trenta uomini delle forze dell’ordine, tra poliziotti e finanzieri, e una unità cinofila (delle fiamme gialle) che hanno provveduto a fermare e a sottoporre a verifiche 40 persone e 30 veicoli. Queste attività hanno riguardato anche due locali, uno di città e uno di provincia, e riguardo a questi ultimi controlli sono ancora in corso approfondimenti.

Nel mirino sono finiti undici giovani, tutti maschi e piacentini, d’età compresa tra i 20 e i 31 anni. Uno di essi aveva preso la patente da appena due mesi. Nove di essi sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza alcolica e in un caso il giovane sottoposto ad alcoltest è risultato avere nel sangue ben 1,63 grammi di alcol per litro, una concentrazione ben superiore al limite di legge, che è di 0,5 grammi. Altri due giovani sono stati invece denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.
Quattro dei nove giovani denunciati per abuso d’alcol e uno dei due denunciati per uso di droghe sono stati fermati nella zona di piazza Cavalli, un luogo della movida nelle sere del week-end. L’impegno delle forze dell’ordine attraverso l’avvio di questi controlli del week-end, spiegano in questura, è di garantire sempre più sicurezza sulle strade e nei luoghi della movida serale. Questi controlli, viene annunciato, saranno proseguiti e intensificati nel mese di dicembre in concomitanza con il periodo festivo.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE