Piacenza

Cassonetto incendiato in via Marinai d’Italia: bambina intossicata

11 dicembre 2019

A distanza di circa un mese dall’ultimo grave episodio di vandalismo, quando una macchina venne data alle fiamme, il quartiere Peep di Piacenza torna ad aver paura. Questa volta ad essere incendiato è stato un cassonetto dell’immondizia: attorno alle 2 della notte tra martedì 10 e mercoledì 11 dicembre, i residenti di via Marinai d’Italia a Piacenza, si sono svegliati terrorizzati a causa di un denso fumo nero, che dalla base del palazzo ha presto raggiunto gli appartamenti dei primi piani.

Una bambina, rimasta intossicata, è stata portata all’ospedale. A rendere ancora più grave l’episodio, il fatto che il cassonetto si trovasse vicino a un contatore del gas. I cittadini del quartiere sono esasperati. “Stiamo chiedendo – afferma Manuel Radaelli, del comitato rete case popolari – che vengano installate al più presto delle telecamere di videosorveglianza. A questo proposito i residenti hanno fatto una raccolta firme. Tuttavia le tempistiche sono lunghe e le risposte da parte delle istituzioni e degli enti preposti sono vaghe: si parla dell’installazione per il 2020, ma i residenti non possono più aspettare”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE