Accusa di rapina

Bidella ruba marsupio alla collega e poi la picchia: arrestata

16 gennaio 2020

Una bidella piacentina è stata arrestata per rapina ai danni di un collega originaria del Marocco. Quest’ultima, secondo quanto ricostruito dagli agenti della polizia, era entrata per fare le pulizie in un’aula della scuola in cui lavorano e all’uscita si era scordata su un banco il marsupio contenente denaro e cellulare.
Tornata indietro, si è imbattuta nell’altra donna mentre usciva dalla stanza, con in mano un sacco nera della spazzatura. Le ha quindi chiesto di poter controllare all’interno dello stesso sacco, ottenendo un rifiuto come risposta.
Ne è nata una lite tra le due donne, con la straniera che ha avuto la peggio: è stata medicata al pronto soccorso con 15 giorni di prognosi. Ma durante il parapiglia, dal sacco è uscito il marsupio, come hanno visto anche alcuni testimoni. E’ stata quindi chiamata la polizia, che ha arrestato la bidella italiana.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE