Treni cancellati da Milano ma ritardi ridotti. Sindacati chiedono giustizia per i macchinisti rimasti uccisi

07 Febbraio 2020

 

Ritardi e ripercussioni sul traffico ferroviario si sono fatti sentire anche oggi, 7 febbraio, a distanza di un giorno dalla sciagura che si è verificata a Ospedaletto Lodigiano. Alla stazione di Piacenza, alcuni treni, in arrivo da Milano, sono stati cancellati. I ritardi sulla linea invece non hanno superato i dieci minuti. In piazzale Marconi, sono a disposizione da ieri e lo saranno per i prossimi giorni, una decina di pullman, per il trasporto di pendolari. Sui disagi non ha pesato lo sciopero ridotto di due ore, dalle 12 alle 14, indetto dai sindacati dei trasporti, Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Fast-Confsal, Ugl Taf e Orsa, per chiedere chiarezza sull’incidente costato la vita a due macchinisti, Mario di Cuonzo, 59 anni, e Giuseppe Cicciù, di 52.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà