Giovani informatici

Creare un’app e giocare con l’elettronica: scuola virtuale di “Piace Tech”

15 aprile 2020

I “ninja” piacentini (soprannome dei giovani smanettoni) sono pronti a tornare in azione. Sabato 18 aprile, dalle ore 15.30 in poi, si terrà infatti un mega evento virtuale in cui i partecipanti potranno scegliere diverse tematiche da approfondire: inventare un videogioco (Scratch), creare un’app per il telefono (AppInventor), giocare con l’elettronica (microBIT), programmare add-on per Minecraft, imparare i rudimenti dell’informatica con il linguaggio di programmazione Python oppure usare Python in un’avventura grafica per vincere sconfiggere i mostri (CodeCombat). Le lezioni si terranno in classi online insieme a volontari di vario tipo: genitori con attitudine alla tecnologia, insegnanti appassionati o studenti universitari. Le iscrizioni – a numero chiuso – sono aperte attraverso l’indirizzo web www.coderdojolive.eventbrite.it. Tra i promotori di questa divertente iniziativa – nata anche dal nostro territorio – c’è l’associazione “Piacetech”, coordinata da Pierpaolo Laveni, Andrea Marchiotti, Fabrizio Savi e Giuseppe Guglielmetti. “L’opportunità che si presenta con questa prima sessione online – spiegano i referenti – è potenzialmente dirompente e inclusiva, concentrandosi sull’apprendimento tra pari, il tutoraggio e l’apprendimento autonomo. L’obiettivo è aiutare le nuove generazioni a rendersi conto che possono costruire un futuro positivo attraverso la programmazione”. Per tutte le altre informazioni bisogna visitare la pagina Facebook “PiaceDojo”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza