Piscina, 12 dipendenti delusi per la chiusura: “Noi abbandonati”

05 Giugno 2020

“Ci sentiamo traditi e abbandonati”. È l’amaro sfogo dei 12 giovani dipendenti e collaboratori della piscina comunale di Castel San Giovanni che hanno deciso di far sentire la loro voce dopo che in città si è diffusa la notizia che il gestore, la società Sport Mangement di Verona, ha comunicato l’intenzione di recedere dal contratto. Questo, oltre a mettere a serio rischio la stagione estiva, mette in difficoltà il gruppo di giovani dipendenti rimasti senza lavoro. Giulia Bacchetta, Luca Rapetti, Mauro Capuano, Giulia Rizzitiello, Greta Scalvi, Denise Gobbi, Caterina Salvia, Giulia Schiavi, Rebecca Mauro, Alicia Ghinelli, Alice Valizia e Giacomo Rossi hanno scritto una lettera in cui danno voce a tutta la loro delusione e alle loro preoccupazioni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà