Mascherine e guanti a terra, al via la campagna di sensibilizzazione

11 Giugno 2020

 

L’inciviltà può costare cara ai tempi del Covid, in primis per la salute e poi per il portafoglio. Abbandonare a terra guanti e mascherine può infatti mettere a rischio la salute pubblica perchè potrebbe trattarsi di materiale infetto. Il Comune di Piacenza ha avviato una campagna di sensibilizzazione nell’ambito del progetto “Ama la tua città”. Dieci manifesti sono pronti per essere affissi lungo le vie di Piacenza.

“Purtroppo, anche a Piacenza – ha sottolineato l’assessore alla Sicurezza urbana, Luca Zandonella – si notano sempre più spesso guanti monouso e mascherine per la protezione da Covid-19 usati, gettati per strada, nelle piazze e nei parcheggi (in qualche caso addirittura in prossimità dei cestini dei rifiuti). Ora, se da un lato guanti e mascherine sono dispositivi indispensabili per affrontare la “fase 2”, dall’altro il loro abbandono a terra rappresenta, oltre che un evidente danno per l’ambiente, un potenziale veicolo di contagio. La nuova campagna di sensibilizzazione “Ama la tua città”, prevede il potenziamento dei controlli da parte della Polizia locale e una serie di manifesti posizionati, in questi giorni, sulle strade per richiamare l’attenzione dei piacentini sul corretto smaltimento dei Dpi monouso. Questi rifiuti, infatti, così come previsto dalle norme nazionali e regionali, devono essere conferiti nei contenitori della raccolta indifferenziata. Abbandonare rifiuti in strada è sempre un gesto esecrabile, un atto di inciviltà che danneggia l’ambiente e che oggi, a causa dell’emergenza coronavirus, potrebbe provocare un serio e immediato danno alla salute dei cittadini. L’invito è quindi quello – ha concluso l’assessore – di usare sempre la mascherina all’aperto (se non si può mantenere la distanza di un metro) e nei locali pubblici (inclusi i mezzi di trasporto) e i guanti laddove raccomandato, ma al contempo a smaltire tali dispositivi correttamente nell’indifferenziata”.

Il comandante della Polizia locale Giorgio Benvenuti insieme al vicecomandante Massimiliano Campomagnani sottolinea l’importanza del corretto smaltimento di guanti e mascherine che devono essere conferiti nei bidoni dell’indifferenziata. Le sanzioni amministrative non sono specifiche per i dispositivi ma rientrano nel regolamento comunale per la gestione dei rifiuti. L’importo della sanzione è compreso tra 25 e 150 euro.

Ama la tua città

© Copyright 2021 Editoriale Libertà