In strada picchia l’amica fino a farla svenire: 50enne piacentino finisce in carcere

15 Giugno 2020

Un piacentino di cinquant’anni è accusato di aver picchiato un’amica trentenne fino a farla svenire mentre il cugino di lui è rimasto a guardare. L’episodio è avvenuto alcune sere fa in Corso Europa a Piacenza e un testimone vedendo una ragazza scalza, sanguinante e con gli abiti strappati ha chiamato la polizia. Gli agenti accorsi sul posto hanno arrestato il 50enne mentre la giovane piacentina è stata condotta in ospedale da un’ambulanza, la sua prognosi è di 40 giorni. Le ragioni dell’aggressione sarebbero legate a motivi di gelosia. La donna era stata schiaffeggiata in un bar di Podenzano e poi trasportata in auto fino a Corso Europa. Nel corso dell’udienza di convalida il giudice Luca Milani, accogliendo un’istanza del pm Matteo Centini, ha disposto gli arresti in carcere per l’accusato e, all’uscita del tribunale, l’uomo ha trovato ad attenderlo una volante della polizia che lo ha condotto alla casa circondariale. Il cugino 70enne è stato denunciato per lesioni in concorso. L’arrestato e la vittima dell’aggressione si erano conosciuti pochi mesi fa.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà