Fiera di Sant'Antonino

Stop alla fiera, gli ambulanti: “Doccia fredda ma rispettiamo la decisione”

25 giugno 2020

Niente fiera di Sant’Antonino dunque, mancano i requisiti di sicurezza. Lo ha stabilito, dopo un confronto durato settimane, il comitato per l’ordine e la sicurezza riunito ieri, 24 giugno, in Prefettura a Piacenza. Una doccia fredda per gli ambulanti che speravano di poter lavorare, dopo mesi di penalizzazione a causa dell’emergenza Coronavirus. Sabato 4 luglio sarà prorogato fino a sera il mercato cittadino. “Siamo fermi da febbraio, spiega Mario Zaffignani consigliere Fiva Piacenza, per noi sarebbe stata una boccata d’ossigeno. Comprendiamo le ragioni che hanno spinto a prendere questa decisione però se si allunga l’orario del mercato forse si poteva fare anche la Fiera”.

Le associazioni sono preoccupate per il momento storico che sta vivendo la categoria però accettano la decisione di annullare la fiera: “La salute prima di tutto” dicono. “La posizione di Confesercenti è di rammarico, saremmo stati molto contenti di far lavorare gli ambulanti – spiega Nicolò Maserati, presidente di Confesercenti – ma nutriamo comprensione per chi ha dovuto decidere perché la sicurezza, soprattutto in questo momento, è un tema fondamentale.

“Il comparto dei fieristi aveva necessità di ripartire e riprendere il lavoro, quindi ci sono rimasti male – spiega Raffaele Chiappa, presidente di Confcommercio, ma d’altra parte la salute viene prima di tutto e quindi è una decisione che accettiamo e condividiamo.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE