In tribunale

“Picchiò una prostituta per ucciderla”: chiesti otto anni di pena

30 giugno 2020

“E’ uno sfruttatore di prostitute e picchiava per uccidere”. E’ questo un passaggio della requisitoria del pm Matteo Centini che in tribunale ha chiesto per l’imputato otto anni di pena. L’albanese di 35 anni è accusato di tentato omicidio, sfruttamento della prostituzione e spaccio. Secondo la procura, nel marzo 2019 l’imputato avrebbe colpito con un oggetto contundente una 47enne perché non gli avrebbe pagato l’affitto del posto dove si prostituiva. Gli avvocati difensori Emanuele Solari e Antonino Rossi hanno invece chiesto l’assoluzione del loro assistito per non aver commesso il fatto e in subordine la derubricazione da tentato omicidio in lesioni personali.
Il processo per la sentenza è stato rinviato al 14 luglio

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE