Domani festa del Patrono

Il vescovo Gianni Ambrosio: “Riconoscersi nel martire Sant’Antonino”

3 luglio 2020

Sarà una festa del Patrono diversa dal solito, ma non per questo meno ricca di significati. E’ il vescovo di Piacenza, monsignor Gianni Ambrosio, a spiegarlo, con un parallelo tra la vita del santo Antonino e la prova che i piacentini hanno affrontato con la pandemia da Covid.

“Questo è un tempo –  spiega – che ha permesso di ritrovare quella comunione che fa parte del riconoscersi nel giovane martire, che ha dato la sua vita per difendere la propria libertà, per affermare la dignità della persona umana e per la sua fede in Dio”.

Una festa un po’ diversa, quindi, ma che permette di ritrovare significati e legami che creano una comunità unita nelle necessità, durante la quale la città e la provincia di Piacenza verranno insignite dell’Antonino d’oro.

Domani alle 10,45, inizierà la diretta su Telelibertà, dove potrete seguire la benedizione e a seguire la celebrazione eucaristica officiata dal vescovo.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE