San Rocco 2020

“Il Covid? Uno tsunami”. Sarmato premia Andrea Vercelli, medico del pronto soccorso

16 agosto 2020

Premiazione oggi, domenica 16 agosto, con il “San Rocco 2020” per Andrea Vercelli, sarmatese responsabile dell’unità operativa del pronto soccorso piacentino e per una ventina di operatori ospedalieri sarmatesi. Vercelli, che vive a Sarmato da anni, ha raccontato la sua esperienza diretta in una serata alla chiesa maggiore del paese: “Il Covid? Come uno tsunami: prima la calma con il pronto soccorso che si è svuotato per alcuni giorni; poi è arrivata l’ondata che ci ha travolti. Chi non ha visto i morti, non sa che cosa abbiamo passato veramente”.

Vercelli ha spiegato ciò che ha visto, durante una partecipata serata organizzata dall’associazione San Rocco. “A febbraio ho visitato i primi due pazienti contagiati a Piacenza ma giravo volutamente senza mascherina, nel tentativo di non drammatizzare la situazione – ha raccontato il medico piacentino -. Poi siamo stati invasi da questo tsunami. Nessuna linea guida, nessuna certezza a cui aggrapparsi, tanto scoraggiamento. Prima i malati sono stati destinati al reparto malattie infettive, poi ogni giorno si è dovuto trovare un “contenitore” diverso per ospitare tutti. Il pronto soccorso ha cambiato faccia almeno dieci volta durante il Covid. Che cosa ho provato? Meraviglia, senso di irrealtà ma anche rabbia”.

E nelle parole del medico non manca mai la vena più umana del suo lavoro. “Ho dovuto accompagnare un amico verso la morte, giorno dopo giorno, nella speranza che potesse migliorare – racconta commosso Vercelli -. E ho lasciato che un paziente anziano, ormai prossimo alla morte ma come tutti perfettamente lucido, telefonasse alla moglie per l’ultima volta. Non sapeva che sarebbe stata la sua ultima telefonata e il loro scambio di battute, fatto di piccole tenerezze quotidiane, è una cosa che mi ha lasciato un segno. Sono le situazioni che, ancora più di me, gli operatori del pronto soccorso sono stati costretti ad affrontare ogni giorno”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE