Lavori in corso

I cantieri aperti in città. Porfido e illuminazione dei passaggi pedonali

24 agosto 2020

Lavori in corso, la città come un cantiere aperto. Non sarà esattamente come Berlino all’indomani della caduta del Muro, ma Piacenza è in questi giorni un fiorire di cantieri di manutenzione di strade e fognature. Dal centro alla periferia gli operai del comune e delle imprese specializzate stanno lavorando per portar avanti quella che nelle ambizioni dell’amministrazione di palazzo Mercanti è una riqualificazione profonda del tessuto urbano.

E così, sfruttando il periodo agostano di minor traffico veicolare, sono partiti da una settimana i lavori di riqualificazione della pavimentazione di via Giordani, nel tratto compreso tra lo Stradone Farnese e il Pubblico Passeggio, con termine previsto per la sera di mercoledì 26. E poi, oltre a via taverna, sotto i ferri dei posatori da settimane e giunta nella fase conclusiva, anche via San Giovanni per la quale è stato adottato un sistema di sigillatura del porfido che permette di risparmiare il 90% di rifacimento della pavimentazione. Nuovi cantieri aperti oggi, per concludersi entro venerdì 11 settembre, in alcuni tratti di via Genova, via IV Novembre e via XXIV Maggio.

Ai lavori di ripavimentazione si aggiungono quelli di Ireti, relativi alla riqualificazione di un tratto della rete fognaria e alla attivazione di nuovi allacci, in via Cavou, tra largo Matteotti e l’intersezione con via Borghetto e via Roma. E per finire la realizzazione della illuminazione di vari attraversamenti pedonali.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE