Piacenza

In città 600 bambini rientrati negli asili: per tutti “sezioni-bolla”

7 settembre 2020

“Qualcuno ha avuto bisogno dei genitori al proprio fianco un po’ più a lungo, altri sono rientrati in classe senza problemi”. Quello di oggi è stato un primo giorno di anno scolastico davvero intenso per gli oltre seicento bambini iscritti agli asili nido comunali e convenzionati in città. Lo conferma Elisa Danesi, coordinatrice pedagogica della struttura per l’infanzia Girotondo in via Dieci: “La ripartenza si basa sulla corresponsabilità tra educatori e famiglie. All’ingresso – aggiunge – proviamo la febbre con il termoscanner, per i più piccoli è quasi un gioco. Tutti i gruppi sono divisi in sezioni-bolla, in modo che ogni bambino resti nel proprio spazio nell’assoluta prevenzione del contagio da Coronavirus”. In caso di febbre o altri sintomi – aggiunge l’assessore al welfare Federica Sgorbati – scatta il protocollo: “L’alunno viene allontanato con l’educatrice e parte l’iter dei tamponi all’interno della sezione-bolla”.

Anche gli asili nido convenzionati hanno ripreso la propria attività, dopo aver sciolto i nodi burocratici che fino a pochi giorni fa ne mettevano in discussione la ripresa. “Il rischio zero non esiste – premettono Ornella Fulcini e Simona Fornasari del Sant’Eufemia – noi abbiamo diversificato gli accessi per evitare qualsiasi assembramento e incrementato la sanificazione dei locali per permettere ai bambini di consumare i pasti direttamente nelle aule didattiche”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE