Via Negrotti

Pistola puntata alla testa, benzinaio sotto choc: “Ho pensato alla famiglia e ho consegnato i soldi”

24 settembre 2020

“Quando ho visto l’arma, il pensiero è andato subito a mia moglie e mio figlio a casa. Sì, ero terrorizzato e gli ho consegnato il denaro”. Il 30enne di origini campane, gestore di una stazione di servizio alla Farnesiana, è ancora sotto choc. Martedì 22 settembre, poco prima delle 14 era in auto diretto verso la banca per depositare il denaro quando è stato avvicinato in via Negrotti da due uomini che a bordo di uno scooter gli hanno tagliato la strada costringendolo a fermarsi. “Avevo il finestrino abbassato. Non ho fatto in tempo a rendermi conto di quel che stava succedendo. Quello dietro ha puntato una pistola al volto e mi ha detto: “Dacci i soldi sappiamo che li hai” – ha raccontato la vittima della rapina -.  In passato di furti con scasso ne ho subìti diversi, ma una cosa del genere… a Piacenza… sono anni che vivo qui e non è più la città tranquilla di un tempo”.

Sul caso stano indagando i militari del Nucleo investigativo dei carabinieri.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE