Il sindaco: “Qualche mese fa le verifiche e sembrava tutto sotto controllo”

03 Ottobre 2020

“Il ponte non c’è più”, non riesce ancora a crederci il sindaco di Corte Brugnatella Mauro Guarnieri, quando lo contattiamo per un commento sul cedimento del ponte Lenzino. Appena appresa la notizia, il primo cittadino ha raggiunto il luogo del crollo e si è trovato di fronte a uno scenario drammatico. La campata centrale del viadotto completamente collassata nel fiume Trebbia: “Sono rimaste in piedi solo le due pile laterali, anche loro ammalorate – spiega Guarnieri – il ponte era costantemente monitorato da Anas proprio per le sue condizioni. E’ uno dei più vecchi della Statale 45”. Eppure sembra che da controlli recenti risultasse tutto in regola: “Solo pochi mesi fa- spiega il sindaco – erano state effettuate alcune verifiche della struttura e non erano emersi problemi”. Ora il collegamento tra Piacenza e Genova è di fatto precluso: “La Statale 45 è interrotta nel tratto tra Corte Brugnatella e Ottone e non mancheranno i disagi alla circolazione”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà