Fiorenzuola e Vernasca

Ubriachi minacciano e aggrediscono i carabinieri: tre arresti

5 ottobre 2020

Tre ubriachi sono stati arrestati per aver insultato e aggredito i carabinieri. Due gli interventi-fotocopia: uno sabato sera a Fiorenzuola, l’altro ieri pomeriggio a Vernasca.

A Fiorenzuola, attorno alle 23.00 di sabato, i militari del Nucleo Radiomobile hanno arrestato un 54enne piacentino per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.
L’uomo, con precedenti di polizia, in evidente stato di alterazione per aver bevuto troppo, ha iniziato a disturbare i clienti di un bar. I carabinieri, chiamati da un passante, hanno cercato di tranquillizzare e riportare alla calma l’uomo, ma questi ha iniziato a minacciare, oltraggiare e tirare pugni e calci verso i carabinieri. A fatica sono riusciti a bloccarlo e a portarlo in caserma. Durante il trambusto un militare ha riportato, per fortuna, solo un leggero trauma distorsivo e qualche graffio. Il 54enne è stato arrestato e dopo le formalità di rito è stato condotto presso la sua abitazione agli arresti domiciliari.

Nel pomeriggio di ieri (domenica 4 ottobre) a Vernasca i Carabinieri della locale Stazione, insieme ai colleghi del Radiomobile di Fiorenzuola, hanno arrestato due uomini di 47 e 30 anni, sempre per resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale.
I militari sono intervenuti a seguito della richiesta da parte di alcuni avventori di un bar che erano stati notevolmente infastiditi dall’atteggiamento molesto dei due uomini, visibilmente ubriachi.
I due, con precedenti di polizia, residenti entrambi in provincia di Parma, sono stati fermati dai militari mentre a bordo della auto che avevano in uso si stavano allontanando all’esercizio pubblico.
Nella circostanza, il 47enne che era alla guida dell’auto, dopo essersi rifiutato di sottoporsi all’esame alcolemico, improvvisamente, senza alcun motivo, iniziava ad inveire e spintonare con forza i militari e, contemporaneamente, il suo complice assumeva il medesimo atteggiamento.
I due sono stati bloccati con non poca fatica e portati in caserma. Dopo le formalità di rito, sono stati arrestati e trattenuti presso le camere di sicurezza di Fiorenzuola e Piacenza.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE