“A I Vaccari serve una pista ciclabile per residenti e visitatori stranieri”

15 Novembre 2020

Una pista ciclabile per residenti e turisti stranieri. La chiede l’imprenditore Mario Molari, titolare di un agriturismo a Ivaccari, che denuncia – insieme al comitato civico della frazione – la totale assenza di una corsia per le biciclette su strada della Mussina. “Molti visitatori, provenienti per esempio da Germania, Olanda e Belgio, vorrebbero fare un giro in bici verso Piacenza o altre località. Ma non c’è un itinerario adatto, o quantomeno ben protetto dai veicoli in transito”.

La richiesta, già avanzata in passato, è quella di allargare la carreggiata e realizzare una pista ciclabile. “Abitiamo in un territorio con un potenziale enorme – sottolinea Molari – dobbiamo sfruttarlo anche in questi piccoli dettagli”. Il problema è noto anche al comitato civico coordinato da Giuseppe Foletti e Cesare Fadda, promotore di una lettera formale inviata l’altro giorno alle istituzioni: “Percorrere la Mussina significa attraversare curve a gomito degne di circuiti da corsa, accanto a canali e fossati. Non ci sono banchine laterali, né illuminazione. Se è rischioso procedere in auto, figurarsi sulle due ruote…”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà