Ristrutturazione Nicolini nel 2021: nuovi impianti e acustica perfetta

23 Novembre 2020

Il Conservatorio Nicolini diventa più sicuro e più green grazie a un finanziamento di 1.913.735 euro erogato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. I contributi permetteranno alla sede della scuola di alta formazione musicale piacentina di avviare importanti lavori di restauro a partire dal 2021.
L’intervento, progettato da un team composto dall’architetto Marcello Spigaroli e dagli ingegneri Roberto Skabic e Giovanni Centri, è imperniato sulla messa in sicurezza complessiva della struttura scolastica attraverso l’adeguamento o la predisposizione ex novo di tutti gli impianti a partire da quello termico. I lavori interesseranno anche l’ammodernamento dell’impianto elettrico e della rete informatica oltre che l’inserimento di un efficiente impianto antincendio e rilevazione fumi in tutti i comparti della struttura.
L’obbiettivo principale è di ottenere soluzioni dal consumo decisamente ridotto rispetto all’attuale, meno rumorose, oltre che controllabili e graduabili in funzione degli orari e delle stagioni. Contemporaneamente s’intende associare alle operazioni impiantistiche alcuni interventi volti alla riqualificazione dei materiali di finitura, nonché al contenimento del consumo energetico e alla tenuta acustica degli ambienti riservati alla didattica.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà