Crisi da Covid

Buoni spesa: un milione e mezzo di euro nel Piacentino

24 novembre 2020

Un milione e mezzo di euro. A tanto ammontano le risorse economiche destinate al territorio piacentino con il decreto Ristori ter, in particolare per sostenere le famiglie in difficoltà attraverso l’erogazione di buoni spesa e generi di prima necessità. In arrivo a Piacenza, come comune capoluogo, circa 549mila euro – fanno sapere i parlamentari Cinquestelle – per fronteggiare la crisi da Covid dal punto di vista sociale, proprio come avvenne durante la prima fase della pandemia.

In totale, per queste misure urgenti di solidarietà alimentare, il governo riverserà 1.534.558 euro su tutta la nostra provincia. Nel dettaglio, oltre alla città di Piacenza, gli stanziamenti maggiori riguardano Rottofreno (circa 65mila euro), Castel San Giovanni (72.763 euro) e Fiorenzuola (81.113 euro). I buoni spesa saranno assegnati dalle varie amministrazioni comunali, indicativamente da un minimo di 300 euro a un massimo di 500 euro.

ECCO I DATI COMUNE PER COMUNE:

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE