Già condannato a sette anni per violenza sessuale, 30enne ancora sotto accusa

31 Dicembre 2020

Condannato lo scorso primo ottobre a sette anni di pena per violenza sessuale e sequestro di persona nei confronti della ex fidanzata, un nigeriano trentenne di Piacenza è stato nuovamente accusato di violenza sessuale per un fatto che sarebbe avvenuto a Reggio Emilia alcuni giorni fa. A denunciarlo una ventenne reggiana. L’episodio su cui indagano i carabinieri è ancora da chiarire. Ieri il nigeriano è stato convocato nella caserma Levante di via Caccialupo dove gli è stata notificata la denuncia per violenza sessuale. L’accusato da noi sentito in proposito si è dichiarato “completamente innocente”.

I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI ERMANNO MARIANI SU LIBERTÀ IN EDICOLA 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà