Alluvione del 2015

A Folli di Ferriere gli abitanti attendono ancora il ponte sul rio Castello

17 gennaio 2021

Poco più di cinque anni fa, il 14 settembre 2015, crollava il ponte sul rio Castello a Folli di Ferriere. Era la notte della tragica alluvione. In quel tratto non vi furono vittime fortunatamente, ma per due mesi la strada non fu percorribile, fino al 25 novembre, quando si inaugurò il guado sul torrente finanziato dalla Regione, un’opera da 350mila euro che è tutt’oggi utilizzata per attraversare l’abitato di Folli. I cittadini oggi si chiedono se e quando verrà ricostruito il ponte e se e quando sistemata la strada provinciale da Ferriere allo Zovallo, poco manutenuta e disagevole da percorrere per chi lavora in quei territori e per chi raggiunge la Val Nure per turismo. Diverse le testimonianze di chi transita su quel tratto per lavoro, unanimi nel dire che è necessaria la ricostruzione del ponte. Il 2021 sarà l’anno buono?

I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI NADIA PLUCANI SU LIBERTÀ IN EDICOLA 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Nure

NOTIZIE CORRELATE