Fa razzia di vestiti in nove negozi del centro e aggredisce un direttore

27 Febbraio 2021

E’ stata arrestata per rapina dopo aver fatto razzia di vestiti in ben nove negozi del centro storico di Piacenza e dopo aver malmenato il direttore di uno di questi. Protagonista della vicenda è una 33enne romena, incensurata, che venerdì pomeriggio ha tentato di sottrarre senza pagare magliette, borse e bigiotteria da un negozio di via XX Settembre, per un valore di 92 euro. Per guadagnarsi la fuga, dopo essere stata scoperta, ha usato violenza contro una guardia del negozio e il direttore, distruggendo anche una colonnina porta-gel all’ingresso. Una volta perquisita, però, dalla borsa della spesa è spuntato molto di più: un gran numero di magliette, di jeans o abbigliamento intimo per un valore complessivo di 300 euro: tutta refurtiva che era stata sottratta poco prima in ben altri otto negozi del centro storico.

La donna è stata arrestata dalla polizia, intervenuta subito sul posto, per rapina impropria con la complicità di un uomo (non identificato), denunciata per porto di oggetti atti ad offendere (aveva in tasca una tronchese per eliminare gli elementi antitaccheggio), denunciata per furto aggravato (per gli altri otto negozi presi di mira) e per danneggiamento della colonnina anti-gel. Il direttore aggredito se l’è cavata con un giorno di prognosi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà