Parcheggio più caro del previsto, Rivergaro rinuncia a due opere: è polemica

17 Marzo 2021

Serviranno 70mila euro in più per poter chiudere la partita sull’acquisto dell’area ex Eni a Rivergaro, in via Roma, e realizzare così un parcheggio per 77 posti auto dove sorgeva il vecchio distributore di benzina Agip. La somma iscritta a bilancio comporterà la cancellazione di altre due opere: l’allargamento di una strada a Pieve Dugliara e la posa di nuovi lampioni sul territorio.

“Entro il 30 aprile va presentato il progetto per non perdere il finanziamento regionale e non abbiamo neppure la proprietà dell’area” contesta dalla minoranza il consigliere Giampaolo Maloberti nell’ultimo consiglio comunale. “Siamo sicuri che Eni venderà il terreno ad un prezzo di favore? Intanto sono stati cancellati due altri importanti interventi”. L’assessore Marina Mezzadri però rassicura: tra pochi giorni Eni concederà il comodato d’uso dell’area, cosa che permetterà di procedere con la presentazione del progetto e di mantenere il contributo regionale.

I DETTAGLI SU LIBERTÀ NELL’ARTICOLO DI CRISTIAN BRUSAMONTI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà