“Cavalli di Paladino a palazzo Farnese”. Spunta la proposta di piazza Cittadella

23 Marzo 2021

Al via la rimozione dei cavalli contemporanei di Mimmo Paladino in centro storico a Piacenza. Dopo cinque mesi d’installazione all’ombra di Palazzo Gotico, stamattina (23 marzo) gli operai si sono messi al lavoro per spostare le statue monumentali da piazza Cavalli a un deposito militare in città. “Dopodiché – spiega Eugenio Gazzola, curatore dell’iniziativa insieme a Flavio Arensil’opera di Paladino sarà trasferita nel cortile di Palazzo Farnese. Prima, però, bisogna attendere un intervento strutturale da parte del Comune per adeguare la nuova superficie di posizionamento delle statue”.

L’OPERA – Dal 10 ottobre dell’anno scorso fino ad oggi, i cavalli di Paladino – 18 sculture in vetroresina, poste su una base quadrangolare di dodici metri – hanno proposto una sorta di dialogo artistico con le statue equestri in bronzo di Alessandro e Ranuccio Farnese, realizzate da Francesco Mochi da Montevarchi (1580-1654), simbolo di Piacenza.

“Paladino Piacenza” è parte del programma promosso da Comune, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Diocesi e Camera di Commercio. Adesso i cavalli contemporanei – che restano di proprietà dell’artista – sono destinati a un deposito militare in città, successivamente – qualora il Comune intervenisse con il rafforzamento del sottosuolo – nel cortile di palazzo Farnese in via temporanea. Poi le istituzioni locali valuteranno una location definitiva: per il futuro spunta la proposta di piazza Cittadella, che però non è ancora stata presa in considerazione dal Comune.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà