Dalla Galleana all’argine di Borgotrebbia: “Pasquetta sportiva” per molti piacentini

05 Aprile 2021

Tovaglia d’ordinanza oggi al parco della Galleana, in un pomeriggio di Pasquetta quantomeno insolito rispetto al passato. Tante persone si sono infatti riversate nel polmone verde della nostra città per trascorrere qualche ora di relax, con i lenzuoli distesi sul prato per prendere il (poco) sole e riposarsi all’aria aperta. “Non si può fare tanto altro”, commenta una famiglia. “Io invece sono un operatore sanitario – prende la parola un giovane – stamattina ho effettuato diversi vaccini anti-Covid nell’ex arsenale di viale Malta, nel pomeriggio sono venuto alla Galleana con un uovo al cioccolato e un cesto di fragole”.

Sull’argine di Borgotrebbia ecco invece il “popolo” degli sportivi che non si ferma nemmeno nei giorni festivi, anzi raddoppia: “Sono venuto a correre sia ieri che oggi, sfruttando la pausa dal lavoro”, dice un piacentino. “E per fortuna che si può restare in movimento – aggiunge un’altra persona – nonostante la zona rossa”. Lo sport, insomma, salva la Pasquetta. “Io e mia moglie, oggi, abbiamo fatto sei chilometri”, racconta un pensionato sull’argine. “Dopo pranzo – commenta qualcun altro – sono uscito per fare una bella pedalata. Speriamo di tornare presto a una normalità definitiva…”.

Le regole in vigore consentono la pratica sportiva solo nel proprio comune dalle 5 alle 22, in forma individuale e all’aperto, mantenendo la distanza interpersonale di due metri. Chi fa jogging o va in bici può uscire dal proprio comune, purché vi faccia poi ritorno al termine dell’allenamento.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà