Ponte dell’Olio, la clinica riabilitativa San Giacomo compie 60 anni

06 Aprile 2021

Da 60 anni l’Ospedale San Giacomo di medicina fisica e riabilitativa è operativo a Ponte dell’Olio. Da sempre un’eccellenza per il territorio piacentino ed italiano. Nato dal desiderio del medico Luigi Burgazzi di dotare la Val Nure di un ospedale, è stato inaugurato l’11 febbraio 1961. Nel tempo si è trasformato, ampliandosi e diventando una rinomata strutture di riabilitazione neurologica, ortopedica, cardiovascolare. Nel periodo più nero della pandemia ha ospitato un intero reparto, separato dagli altri, completamente dedicato ai pazienti Covid che necessitano di riabilitazione per altre patologie. Oggi la struttura – 13.200 metri quadrati coperti e 120 mq a disposizione di ogni paziente – conta 122 posti letto accreditati e 200 dipendenti.

I fondatori del “San Giacomo” furono il dottor Burgazzi, che diresse per anni il reparto di medicina, insieme al dott. Franco Ratti, i prof. Carlo Luraschi ed Anzani Ciliberti, il dott. Sanfilippo. Le mogli furono le azioniste.

Negli anni ‘90 la trasformazione a struttura riabilitativa. Attualmente il presidente è il dott. Giampiero Melani, subentrato come proprietario nel 1996. Una struttura che oggi ha il 50percento di pazienti provenienti da fuori regione e che ha rapporti di collaborazione per la gestione di percorsi riabilitativi con altre strutture ospedaliere regionali ed extra-regionali.

IL SERVIZIO DI NADIA PLUCANI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà