Logistica, le multinazionali: “Cercasi figure tecniche tra gli studenti piacentini”

07 Aprile 2021

Massima attenzione agli studenti del corso in trasporti e logistica dell’istituto Isii Marconi di via IV Novembre, che nelle prossime settimane esordiranno come stagisti nel polo piacentino. E’ stato questo l’obiettivo dell’incontro online promosso mercoledì pomeriggio (7 aprile) dal sindacato provinciale Fit Cisl. “Per la prima volta – interviene il preside Mauro Monti – immetteremo sul mercato del lavoro una sessantina di periti logistici, grazie al percorso di studi avviato nel 2016, oggi giunto alla classe quarta”. Le ore di alternanza scuola-lavoro si terranno tra maggio e giugno: “I ragazzi – chiarisce il docente Paolo Groppi – saranno equiparati ai dipendenti delle ditte e potranno dunque operare anche in zona rossa. L’interazione tra giovani e aziende è fondamentale, perché dà la possibilità di toccare con mano la realtà quotidiana della logistica”.

“Per la prima volta – aggiunge la docente Raffaella Bellocchi – le aziende della logistica sono chiamate a ospitare i nostri ragazzi. In questo senso, l’Isii Marconi sta creando le competenze richieste dal territorio”. Giuseppe Occidente di Assoespressi conferma il bisogno di figure specifiche nei grandi magazzini delle multinazionali, “spazi semi-automatizzati che necessitano di tecnici e manager. Il settore è in forte crescita, con stipendi più che dignitosi, in media fino a 1.700 euro netti al mese”. Dorotea Trovato di Ikea ammette “l’attuale difficoltà nel reclutamento di figure competenti, non solo facchini ma anche manutentori, elettricisti e informatici fino ai ruoli amministrativi”.

La conferenza è stata moderata dal segretario del sindacato Salvatore Buono.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà