Gli universitari tornano in aula: “Questo periodo cambierà i futuri educatori”

15 Aprile 2021

Anche il mondo universitario riparte in zona arancione, con le lezioni a metà tra presenza e distanza. Un migliaio gli studenti al rientro alla Cattolica di Piacenza, circa un terzo di quelli totali: in questi giorni, infatti, le facoltà di Economia e giurisprudenza, Scienze agrarie e Scienze della formazione ricominciano ad accogliere gli allievi all’interno delle aule di via Emilia Parmense, dopo un mese di attività online, con l’ennesima ripartenza ormai peculiare di un periodo destinato a cambiare anche il mondo didattico. “Le continue trasformazioni della pandemia lasceranno tre insegnamenti agli studenti – sostiene Pier Paolo Triani, docente di pedagogia -: i futuri educatori sapranno leggere il contesto attuale, capire la realtà attraverso un progetto e avere fiducia nelle nuove tecnologie”.

La professoressa Anna Maria Fellegara, preside della facoltà di Economia e giurisprudenza, sottolinea come la Cattolica di Piacenza sia “una delle poche università emiliano-romagnole capaci di rimodulare la propria attività dalla distanza alla presenza così velocemente. C’è un elemento di grande stress, certo – prosegue Fellegara – ma la struttura ha saputo adeguarsi in maniera eccellente”. Anche Economia e giurisprudenza, infatti, ha riaperto le porte alla metà degli allievi: “I nostri corsi stanno per terminare – puntualizza la preside – poterli concludere in aula rappresenta un elemento di positività per prepararci alle sessioni di esame attraverso un rapporto più diretto tra studenti e docenti”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà