Merce rubata alla logistica e rivenduta: quattro denunce. Sequestro da 26mila euro

21 Aprile 2021

Dipendenti della logistica che nell’orario di lavoro si impossessavano della merce del magazzino per rivenderla a ricettatori che la immettevano nel mercato clandestino. L’indagine dei carabinieri dell’Aliquota operativa della Compagnia di Fiorenzuola e coordinata dal pm Matteo Centini era stata avviata nel maggio 2019 e ha portato a quattro misure cautelari per furto aggravato e ricettazione. Le persone colpite dal provvedimento sono uomini di età compresa tra 25 e 47 anni, due italiani e due albanesi, tutti residenti nel Piacentino. Tre volte alla settimana dovranno presentarsi in caserma per l’obbligo di firma.

Nel corso dell’indagine, sono stati rinvenuti e sequestrati vari oggetti hi-tech, cellulari, computer, capi di abbigliamento e profumi di importanti marche nazionali ed esteri per un valore complessivo di 26mila euro circa. La merce arrivava dai magazzini della logistica di Pontenure e di Monticelli.

“L’inchiesta – scrive l’Arma – basata sulle conversazioni di messaggistica intercorse tra gli indagati, ha consentito di dimostrare ed acclarare che gli stessi erano impegnati in attività di ricettazione e vendita di oggetti provento di reato, considerato anche che il prezzo applicato a questi prodotti, nella maggior parte nuovi e senza scatola, non era in linea con il mercato corrente”.

 

 

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà