Calcetto, gli appassionati tornano in campo: “L’ora di sport più attesa”

30 Aprile 2021

Gli “irriducibili” del calcetto sono tornati in campo. Con la ripresa degli sport di contatto all’aperto, anche a Piacenza i campetti in erba sintetica sono presi d’assalto da molti appassionati in pantaloncini. Dopo i lunghi mesi di stop, nelle strutture di città e provincia si registra il tutto esaurito. “Finalmente si riparte. In questo periodo difficile, correre dietro al pallone aiuta a liberare la testa”, ammette Denis Bodlli, in campo giovedì pomeriggio al Capitolo insieme a un gruppo di amici e colleghi. Mirko Speroni sorride: “La ripresa, in effetti, è strana. Siamo tutti un po’ freddi, io mi faccio male facilmente, speriamo in bene. Quest’ora di sport e divertimento mi mancava parecchio”.

Dal 26 aprile, infatti, il decreto del governo Draghi ha riammesso gli sport di contatto all’aperto, con le ormai consuete regole anti-Covid. “L’agenda del nostro campo al Capitolo – spiega il gestore Gianmarco Maffini – è piena da oggi ai prossimi quindici giorni, in qualsiasi orario. L’unico problema è rappresentato dalla chiusura di spogliatoi e docce, perché le persone devono cambiarsi all’esterno, sotto la pioggia o al freddo”. Il maltempo, comunque, non intimorisce nessuno: “Qui a Podenzano i ragazzi si sono messi a giocare a calcetto persino sotto la pioggia, nei giorni scorsi. C’è una voglia incredibile di divertirsi, oltre il Covid“, dice Jordan Koleski, responsabile del centro sportivo “Valla”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà