Green pass, l’Ausl: “In attesa delle indicazioni, intanto c’è il certificato vaccinale”

04 Maggio 2021

“Attendiamo i criteri per la fornitura del green pass, non ci saranno problemi organizzativi. Nel frattempo, consiglio alle persone già vaccinate di tenere il certificato nel portafoglio”. Durante il bilancio settimanale sulla pandemia svolto oggi (4 maggio) in video-collegamento, il direttore generale dell’Ausl di Piacenza Luca Baldino ha fatto il punto anche sulle certificazioni verdi per gli spostamenti tra Regioni. “Un pass – commenta il referente dell’azienda sanitaria locale – che avrà senso con una validità europea”.

L’attestato – in teoria in vigore dal 26 aprile, ma ad oggi non ancora emesso – è previsto per i cittadini vaccinati, guariti dal Covid o con un tampone negativo nelle ultime 48 ore. “Nel momento in cui l’Ausl conoscerà i criteri precisi – aggiunge Baldino – si potrà erogare il green pass senza alcun problema. Intanto, le persone che hanno ricevuto le dosi anti-Covid possono scaricare il certificato vaccinale dal fascicolo sanitario elettronico e conservarlo a portata di mano”. Secondo il dg dell’Ausl, in questa fase può essere utile, “pur non trattandosi del vero e proprio green pass”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà