Addio a Roberto Amerio, storico docente della Dante e promotore dello sport

11 Maggio 2021

Si è spento il docente Roberto Amerio, un pilastro dell’istituto medio Dante-Carducci di Piacenza. Tanto che la sua prematura scomparsa – aveva 61 anni – lascia una sensazione di profondo smarrimento per un’intera comunità scolastica (e non solo). Così lo ricordano i colleghi: “Roberto era una figura carismatica, gioviale, intelligente, che riusciva a creare relazioni e legami con chiunque. Sapeva parlare ai bambini, entrava nei cuori di tutti, soprattutto delle persone più vulnerabili. Animava le feste d’istituto ed era l’organizzatore della settimana bianca: gli studenti ne erano entusiasti, qualcuno ha imparato a sciare grazie a lui”.

Amerio, che lascia la moglie e i figli, lavorava alla Dante da oltre trent’anni, come insegnante di sostegno e referente del plesso. Era anche un grande appassionato di sport, prima come rugbista e poi in qualità di dirigente della Uisp di Piacenza (Unione italiana sport per tutti). “Il presidente del comitato territoriale Uisp Alessandro Pintabona, la giunta, il consiglio territoriale, dipendenti e collaboratori – si legge in una nota ufficiale – piangono la prematura scomparsa di Roberto Amerio, responsabile del pattinodromo e della terza età del comitato cittadino, storico dirigente provinciale di Uisp e in passato anche presidente e vicepresidente del comitato territoriale”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà