Riflessi sul Klimt, l’assessore: “Teca costata 61mila euro, il problema era noto da mesi”

17 Maggio 2021

“Già lo scorso ottobre, la ditta incaricata aveva suggerito l’installazione di lastre anti-riflesso, per un costo di seimila euro in aggiunta a quello di 61.700 euro sostenuto complessivamente per la teca del Klimt”. Documenti alla mano, l’assessore alla cultura Jonathan Papamarenghi ha sviscerato il problema della scarsa visibilità nell’esposizione del Ritratto di Signora, il capolavoro del pittore austriaco tornato alla galleria Ricci Oddi di Piacenza dopo oltre vent’anni.

“Il progetto espositivo è stato firmato nell’ottobre del 2020 – premette l’assessore – con una relazione tecnica approvata dall’ex presidente della galleria Massimo Ferrari per la realizzazione di una teca anti-sfondamento, fornita dall’azienda Plotini per 61.700 euro. Contestualmente, la società suggeriva anche le lastre anti-riflesso per un costo extra di seimila euro, circa il dieci per cento in più. In fase di consegna, però, Ferrari aveva dichiarato l’allestimento posizionato alla Ricci Oddi conforme a quanto richiesto. E lo scorso novembre, la fattura è stata pagata. L’amministrazione comunale non ne sapeva nulla, né formalmente né informalmente, tantomeno il consiglio d’amministrazione del museo, come emerge dai verbali. La teca è stata pagata al 50 per cento dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano e per l’altra metà dalla Banca di Piacenza. Il problema dunque era evidente fin dall’inizio, ma il Comune non ha avuto competenza diretta su questa partita. Avevamo proposto il coinvolgimento della ditta Artemisia, che avrebbe messo in campo un allestimento di grande qualità, pagato solo al 50 per cento dall’ente pubblico e la restante parte recuperata attraverso gli incassi. La volontà dell’ex presidente Ferrari, però, è stata differente”.

La discussione in consiglio comunale è stata innescata da un’interrogazione urgente presentata da Stefano Cugini (Pd), a fronte – tra le altre cose – del “bisogno di puntare su un adeguato marketing territoriale per pubblicizzare la riapertura della galleria d’arte moderna e dell’esposizione del Ritratto di Signora”. Giovedì il neopresidente della Ricci Oddi Fernando Mazzocca farà il punto sul percorso di valorizzazione del Klimt in una commissione convocata a palazzo Mercanti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà