“Siamo nati per camminare”, due classi di Gragnano seconde al concorso regionale

31 Maggio 2021

Si è concluso all’insegna della musica e della mobilità sostenibile l’anno scolastico della scuola Primaria di Gragnano, ma soprattutto con una bella notizia: due classi dell’istituto piacentino si sono infatti classificate al secondo posto del concorso regionale “Siamo nati per camminare”, volto a promuovere la mobilità pedonale e sostenibile, specialmente nei percorsi casa-scuola e per far conoscere le esperienze locali su queste tematiche.

Un progetto al quale hanno preso parte 70 alunni delle elementari e 40 delle medie.

Focus tematico della campagna di quest’anno era la costruzione di reti di conoscenza di vicinato a supporto della mobilità e dello sviluppo dei bambini. Il Titolo scelto: “Un Passo dopo l’altro- Dal quartiere al mondo”. Muoversi a piedi o in bicicletta o con mezzi pubblici offre la possibilità di riconquistare gli spazi, incontrarsi e sviluppare un senso di appartenenza e identità nei confronti della comunità o di un luogo.

“Le bambine e i bambini hanno partecipato con entusiasmo – racconta il sindaco Patrizia Calza, presente al saggio musicale di fine anno – ma noi dobbiamo ringraziare i genitori e i volontari che si sono messi a disposizione per concretizzare l’iniziativa e accompagnare i giovani camminatori. Senza di loro il progetto non avrebbe potuto partire”.

La premiazione delle classi vincitrici è prevista il 4 giugno , con il collegamento dei bambini con l’assessore regionale Irene Priolo, alla quale gli stessi bambini potranno porre le loro domande sui temi ambientali e della sostenibilità.

Al termine del saggio musicale delle classi quarte e quinte, alla presenza della dirigente scolastica Adriana Santoro, di genitori, nonni e familiari, e di tutti i bambini delle elementari, hanno fatto ingresso a cavallo di delle loro biciclette nel cortile della scuola i rappresentanti di Fiab e Amolabici: Angelo Nani, Walter Tadiello e Olimpia Diluccio.

Con loro si è riflettuto sull’importanza di muoversi a piedi, in bicicletta e comunque su mezzi eco-sostenibili.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà