Gioia, borse di studio ai liceali migliori: “Eccellenze nonostante il Covid”

03 Giugno 2021

Eccellenze nonostante gli ostacoli del Covid. Stamattina (3 giugno), al liceo Gioia di Piacenza sono stati premiati gli studenti meritevoli in questo anno di grandi ostacoli, didattici e relazionali. “Occorre valorizzare chi si è impegnato, dando il massimo per ottenere i risultati migliori – spiega il preside Mario Magnelli -. Il vero capitale su cui le famiglie possono contare è quello rappresentato dalla qualità della formazione dei figli”.

Le borse di studio vanno dai 200 ai 500 euro. Quelle elargite dalle famiglie (in memoria di Mirella Battaglia, Massimo Patroni, Giuliano Uber, Eliseo Del Forno e Danilo Camoni) sono andate a Francesca Sabia, Luca Frigerio, Luca Maria Occhini, Prisca Savi e Jacopo Scafile. L’istituto di viale Risorgimento ha poi premiato Beatrice Ciambriello, Emanuela Bonetti, Lorenzo Campelli e Marcellino Li Vrizzi. Altre borse di studio – messe in campo dalla Banca di Piacenza in ricordo di Giacomo Fioruzzi – sono state indirizzate a Benedetta Bancone e Michele Maserati. Infine, il premio Miur agli studenti che hanno concluso l’esame di maturità con il voto di 100 e lode, l’anno scorso: Anita Groppi, Carlo Andrea Rossi ed Elena Zambelli.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2021 Editoriale Libertà