Trebbia limpido a Cisiano, ieri primi bagni e grigliate per turisti e piacentini

03 Giugno 2021

Rivergaro, bagnanti in Trebbia

Le prime settimane di maggio erano servite da apripista, per tastare un terreno rimasto inviolato per troppo tempo, a causa delle restrizioni anti Covid. Da ieri – festa della Repubblica – la Valtrebbia è tornata ad essere come non mai una meta gettonatissima per i turisti e per i piacentini che vogliono passare una giornata di relax lontano dalla città. E puntualmente ieri sono tornate le code, i disagi, la moto sui tornanti ma anche una sana voglia di ripresa.

Sembra che ieri la maggior parte dei visitatori si sia concentrata nella parte medio-bassa della vallata. A Rivergaro, ieri, è stata una giornata da tutto esaurito, anche grazie all’organizzazione del mercatino del riuso dell’associazione Tramballando che ha riempito la piazza di espositori: la risposta della gente, che cerca continuamente di riappropriarsi di una normalità troppo a lungo sottratta, è stata più che rosea, con molte presenze tra le varie proposte degli ambulanti.

Qualche metro più in là, sul Lungotrebbia, ecco altre occasioni per le famiglie che hanno scelto i parchi delle rive per organizzare qualche picnic in un luogo sicuro e attrezzato. Qualche chilometro più oltre, a Cisiano, gli amanti del fiume Trebbia sono tornati a popolare le rive in uno dei punti più suggestivi del medio corso, parcheggiando le auto a ridosso del caratteristico “voltone” del Seicento. Travo e Bobbio si riconfermano
poi paesi in forte crescita dal punto di vista turistico e anche ieri sono diventate meta di tanti visitatori.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà