“E’ un sogno che si avvera”: tre ragazzi autistici vanno a vivere insieme

14 Giugno 2021

“E’ un sogno che si avvera”: lo dicono con entusiasmo Alessandro, Chiara e Vincenzo, tre ragazzi con disturbo dello spettro autistico che da poche settimane vivono insieme in un’abitazione messa a disposizione dall’associazione La Matita Parlante.
“Ognuno di noi ha un compito, c’è chi cucina, chi pulisce, chi fa la spesa – spiegano i ragazzi -. Siamo molto contenti”.

Il personale educativo che gestisce il progetto è coordinato dalla Psichiatria di collegamento e inclusione sociale, all’interno del percorso dedicato all’Autismo.
L’obiettivo della convivenza è incrementare le competenze domestiche, personali e relazionali dei giovani coinvolti e di responsabilizzarli nella gestione della quotidianità per renderli il più autonomi possibile.

“Ci sono altre esperienze in America e in Europa. Sono persone con spettro autistico per le quali è importante intervenire con occasioni in ambito lavorativo, della socializzazione e dell’abitare. Le persone con autismo restano in famiglia più a lungo delle altre, questo crea un circolo vizioso negativo perché non imparano autonomie necessarie a vivere da soli” ha spiegato Corrado Cappa, responsabile della Psichiatria di collegamento e inclusione sociale. “E’ un progetto che porta i ragazzi all’indipendenza” ha aggiunto Giuseppina Benzi, presidente dell’associazione Matita Parlante.

Durante i momenti in cui non sono presenti i professionisti dell’Ausl la convivenza viene monitorata da un assistete messo a disposizione dall’associazione.

Per Piacenza si tratta della terza esperienza di questo genere. La prima riguarda due giovani adulti con spettro autistico che abitano insieme da due anni e l’altra riguarda due appartamenti in cui, a rotazione, si alternano settimanalmente una quindicina di ragazzi. Una scuola di vita verso l’indipendenza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà