Nuovo treno merci da Vado Ligure a Piacenza: “Eliminati seimila camion all’anno”

22 Giugno 2021

Potenziare il trasporto ferroviario delle merci, per diminuire il traffico sulle strade e l’inquinamento prodotto dai mezzi pesanti. Da anni, il mondo dell’industria parla di questo obiettivo. Ora si prova a cambiare passo, grazie a una nuova linea ferroviaria – con cadenza bisettimanale – tra l’infrastruttura portuale di Vado Ligure e il centro intermodale di Piacenza, presentata stamattina nella sede di Confindustria. Una novità che promette di eliminare circa seimila camion all’anno, in una tratta particolarmente battuta.

“Si tratta di un’importante occasione per tutte le aziende, in particolare il settore manifatturiero – rileva Antonio Cogni, vicepresidente provinciale di Confindustria – allo scopo di ridurre le emissioni di CO2 causate dal trasporto su gomma”.

Franco Letrari, direttore regionale dell’Agenzia delle dogane, inquadra la prossima sfida: “Muovere le merci dal porto ligure a Piacenza durante la notte, per far sì che al mattino i container siano subito a disposizione”. Nicola Paradiso, responsabile dell’operatore danese Maersk, gestore del porto di Vado, rimarca che “il trasporto ferroviario garantisce competitività, in quanto abbatte numerosi costi”.

Il nuovo collegamento si aggiunge a quelli con Trieste, Genova Voltri e Bruge già operativi. Il treno è organizzato dalla società Logtainer.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2021 Editoriale Libertà