“Cascina San Savino diventerà una cittadella del gusto”. Bando a settembre

30 Luglio 2021

Uno spazio per valorizzare ed esportare i prodotti enogastronomici “Made in Piacenza”. Sulla riqualificazione e il rilancio di Cascina San Savino a Le Mose, alle porte della città, scommettono non solo l’amministrazione comunale ma anche i partner Piacenza Expo e Confindustria. Il progetto del restauro della struttura è uno dei tre (insieme a Peep Farnesiana e all’ex Manifattura Tabacchi) destinatari dei 28 milioni totali assegnati a Piacenza dal Ministero delle Infrastrutture e la Mobilità Sostenibili (Mims) nell’ambito del programma Pinqua con l’obiettivo di riqualificare i centri urbani, ridurre il disagio abitativo e favorire l’inclusione sociale. E’ finanziabile per 10 milioni e 450mila euro.

PROGETTO – L’assessore all’urbanistica Erika Opizzi ha spiegato che Cascina San Savino ha già ottenuto un contributo per la progettazione definitiva del recupero dell’area pari a 495mila euro, a cui se ne aggiungono altri 55mila stanziati dal Comune. “Il grande sogno è quello di farla diventare una Galleria del Gusto – ha detto – non un mero spazio espositivo, ma un contenitore con mix di funzioni: oltre alla galleria pensiamo a un’area vendita e promozione dei nostri prodotti, con spazi per riunioni, coworking, una struttura ricettiva per la ristorazione, spazi espositivi e il recupero anche dello spazio esterno per attività ricreative. Non vogliamo creare una cattedrale nel deserto, ma recuperare una struttura per renderla fruibile da tutti. A settembre partiremo con il bando per la progettazione definitiva”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà