“Aggredito a colpi di spranga e abbandonato in un bosco”: la testimonianza

12 Agosto 2021

 

“Mi hanno picchiato con spranghe di metallo e mi hanno abbandonato in un bosco”. È la testimonianza di un uomo di nazionalità marocchina di 34 anni che mercoledì 11 agosto abbiamo incontrato all’ospedale di Piacenza dove è ricoverato con trenta giorni di prognosi. Il nordafricano ha raccontato di aver incontrato un connazionale venerdì sera che lo ha invitato a cena da un altro nordafricano in Valdarda. La cena si è però trasformata in una trappola. “Mentre cenavo qualcuno alle mie spalle mi ha colpito alla testa con una spranga”. Il giovane è stato poi duramente percosso e abbandonato nel bosco, Il 34enne si è ripreso dopo ore e solo nella mattina successiva è riuscito a trascinarsi su una strada presso Sariano dove è stato soccorso da un automobilista di passaggio che ha chiamato i soccorsi.

Sul fatto indagano i carabinieri di Fiorenzuola che mantengono il più stretto riserbo. Gli aggressori, se identificati, rischiano l’accusa di tentato omicidio o lesioni aggravate. Oscuro il movente dell’agguato.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà