Trovato un posto a scuola per la tredicenne: andrà alla Dante in terza media

17 Settembre 2021

Lunedì verrà iscritta alla “Dante”. Un posto in terza media lo si è trovato finalmente per la tredicenne tunisina che fino all’altro ieri si era vista respingere l’iscrizione alla scuola dell’obbligo per mancanza di posti. La mamma della ragazzina, arrivata a Piacenza in maggio, aveva richiesto di iscrivere la figlia alla fine di giugno alla media Faustini: “Mi è stato detto che avrebbero accettato la domanda e fatto l’iscrizione direttamente a settembre – aveva spiegato la mamma insieme a Rajka Sojsavljievic, mediatrice di “Sentieri nel mondo” – sono stata contattata dalla scuola lo scorso venerdì: mi hanno detto che non c’era posto e di provare alla Dante. Mi sono presentata lì lunedì, ma anche in questa occasione mi hanno detto che non c’era posto. E lo stesso è accaduto alla Carducci. Alla fine mi hanno indirizzato alla Calvino, ma anche in questo caso è risultato impossibile iscrivere la bambina per mancanza di posto”.

Finalmente ieri è stata comunicata alla famiglia la possibilità di iscrivere la ragazzina alla media Dante, in terza media: la madre andrà a iscrivere la figlia lunedì.

La vicenda, resa nota da Libertà ieri, ha subito suscitato molte discussioni, ma non solo: Carlo Dionedi, direttore della scuola parentale “Giovanni Paolo II”, ieri mattina si è subito dichiarato disponibile ad accogliere la ragazzina in una delle sue classi. Anche Maurizio Bocedi, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale per Parma e Piacenza è intervenuto al riguardo: “Ho dato disposizione e chiesto di contattare i dirigenti scolastici per dare una soluzione il prima possibile a questa situazione” dichiara.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà