Tentato furto a Sant’Antonio, fermati due sospetti della banda: una denuncia

24 Settembre 2021

Fermate due persone sospettate di aver preso parte al tentativo di furto avvenuto ai danni di una casa a Sant’Antonio l’altra notte. Una ragazza, dopo aver sentito alcuni rumori all’ingresso della propria abitazione, si era affacciata alla finestra giusto in tempo per vedere otto persone, tutte molto giovani, guidate da un uomo adulto, calvo e con la pelle scura. La banda aveva scavalcato il cancello per cercare di intrufolarsi nella tavernetta.

Pochi minuti dopo gli agenti hanno fermato un’Audi A4 nera nei paraggi, con a bordo un romeno di 33 anni e un albanese di 32 anni, quest’ultimo con precedenti specifici per furto. A bordo dell’auto la polizia ha trovato diversi attrezzi da scasso e un coltello a serramanico. I due sono stati identificati e sottoposti ad accertamenti. Il romeno è stato denunciato a piede libero per porto abusivo di attrezzi da scasso e per l’illecita detenzione del coltello. Al termine delle formalità di rito, i due cittadini hanno lasciato la questura. La polizia sta cercando di capire se il romeno e l’albanese facciano parte del gruppo responsabile del tentato furto nella casa di Sant’Antonio.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà