“Calci contro la porta, che paura”: ladri a Sant’Antonio, fermati alcuni sospetti

23 Settembre 2021 12:01

“Erano almeno sette o otto persone tutte molto giovani e guidate da un uomo più vecchio. Hanno scavalcato il cancello della mia casa e quello più grande, spalleggiato dagli altri complici, ha cominciato a prendere a calci la porta della tavernetta. Ho avuto molta paura”. A raccontare questo fatto, avvenuto in via Emilia Pavese a Sant’Antonio, è una ragazza di 25 anni si è ritrovata assediata in casa nella notte da una banda di ragazzini.

Sul posto sono accorse quattro pattuglie della polizia che hanno avviato le ricerche della banda nelle vie limitrofe. Le indagini degli agenti avrebbero portato a fermare i “soliti sospetti”, alcuni dei quali con attrezzi da scasso.

La giovane stava riposando in casa con i fratelli. “Ho però trovato segni del tentativo di scasso della porta della tavernetta che hanno cercato di sfondare – ha poi raccontato la 25enne -. Probabilmente sono stati disturbati dall’arrivo di qualcuno, o forse hanno notato che li stavo guardando dalla finestra. So solo che ad un certo punto si sono mossi, hanno scavalcato il cancello e sono fuggiti di corsa. Intanto io avevo già chiamato il 113”.

© Copyright 2024 Editoriale Libertà