Val Trebbia, a Cadelmonte è nata la nuova Pro loco: “Qui comandano le nonne”

27 Settembre 2021

Ci sono almeno una trentina di persone sotto al portico di sassi dove la regola numero uno è “Stare agli ordini delle nonne”, e la numero due “Vietato stare in casa per il wi-fi”, si legge sui cartelli.

Eccoci a Cadelmonte, il paesino fatto di vicoli che in estate è un parco giochi a cielo aperto per bambini e da qualche tempo è pure tutto miracolosamente un cantiere, perché c’è chi ci tiene a restaurare quel che si può, “e se ti innamori di questi posti non puoi fare altro”, confida Gabriele Fermi, imprenditore. È lui il nuovo presidente della Pro loco di Cadelmonte, nata ieri, presente anche don Mario Poggi.

Maurizio, per l’occasione, sfila con un bracchettone (bracton) in pentola, che è il simbolo della nuova associazione, a 900 metri sul livello del mare, parrocchia di Vaccarezza, un’ora di auto dalla città.

Don Mario ricorda le messe sull’aia, “erano un momento comunitario suggestivo, la nascita della Pro loco vuol dire rimettersi insieme, fare relazione, avere a cuore il territorio”, e Annamaria spiega come da bambina si sentisse una “farfalla, perché qui ancora si vola liberi”.

Vicepresidente Fabio Nuzzi; consiglieri Lorenzo Fermi, Alessandra Cornelli, Renata Della Giovanna, Marisa Centenaro, Gianni Malacalza, Lorenzo Misani, Franco Malacalza, Sabrina Gazzola. Segretaria, Ilenia Lemi. Presidentesse ad honorem Maria Pia Leonida e Alma Limo.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà