Tubi, bidoni, stendini, mascherine: il “bottino” dei ragazzi di Puliamo Gragnano

06 Ottobre 2021

Si moltiplicano ovunque le iniziative dedicate alla pulizia dell’ambiente. Ma nonostante questo, sembra che i rifiuti non manchino mai. Lo hanno toccato con mano anche i ragazzi delle classi primarie 3G e 3H di Gragnano che nei giorni scorsi hanno partecipato alla nuova edizione di Puliamo Gragnano, evento che viene confermato anno dopo anno e organizzato dall’amministrazione comunale con l’associazione Ekoclub. Così, l’ennesima pulizia del greto del Trebbia – zona già setacciata varie volte da volontari attenti all’ambiente – ha restituito ancora una volta sgradite sorprese.

I ragazzi si sono ritrovati in piazza della Pace per incontrare il sindaco Patrizia Calza e Giuseppe Ferri di Ekoclub, che hanno offerto una prima sensibilizzazione sul tema dell’ambiente. “È importante che tutti ci mettiamo in gioco” sottolinea la Calza.

“Non serve però un’iniziativa unica ma azioni da perseguire nel tempo”. Poi, bando ai discorsi: infilati i guanti e afferrati i sacchi, si sono divisi in due gruppi ed hanno ripulito due dei principali accessi al fiume Trebbia, quello da via Schiavi e quello da via Crevosi. Naturalmente dai canali e dalle zone ghiaiose è spuntato di tutto: da bidoni di plastica a stendini metallici per i panni; da lungo tubo di plastica fino a taniche vuote e mascherine anti-Covid abbandonate.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà