Borgonovo ricorda il partigiano Razza con una pietra di inciampo

26 Novembre 2021

Una pietra di inciampo ricorderà Luigi Carlo Razza, partigiano della divisione Giustizia e Libertà inghiottito nel buco nero di Gusen, “distaccamento” di Mauthausen, il 24 aprile del 1945. L’Anpi di Borgonovo e Ziano ha rinnovato il direttivo e dato il via libera al programma di impegni del 2022.

“Tra le iniziative che abbiamo in programma – annuncia il presidente Graziano Balduini – una sarà la posa di una pietra d’inciampo in memoria di Luigi Razza antifascista e partigiano borgonovese morto a Gusen. La posa potrà avvenire, speriamo, il prossimo 25 aprile vicino alle scuole, dove Luigi Razza venne catturato dai fascisti per poi essere deportato. L’iniziativa – aggiunge – sarà in collaborazione con l’amministrazione comunale, le scuole e l’Istituto storico della Resistenza”.

Del neo eletto direttivo dell’Anpi di Borgonovo e Ziano fanno parte Loredana Frattola (tesoriera) e Gabriele Scapucciati (segretario).  Ferruccio Gambarelli, Riccardo Chiesa, Giancarlo Filippuzzi, Luisella Nicolini, Fulvia Bisi, Ivano Marchioni si occuperanno di organizzazione e comunicazione. Gli iscritti hanno nominato i delegati al prossimo congresso provinciale dell’Anpi. Sono Ferruccio Gambarelli e Loredana Frattola, Fulvia Bisi, Giancarlo Filippuzzi, Enrico Franchini.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà