Sarmato, dalla piazza al Po: tour virtuale con il poeta dialettale Sandro Sacchi

19 Gennaio 2022

Si chiama via Po perché conduce dalla piazza del paese dritto fino al Grande Fiume. Ma potrebbe essere chiamata la “via delle corti” per i suoi caratteristici spazi residenziali agricoli, ora scomparsi o trasformati. Ecco il tour “virtuale” nel tempo e nella storia, senza muoversi da casa, alla (ri)scoperta di uno degli assi viari del centro di Sarmato.

A fare da guida turistica è stato il poeta dialettale Sandro Sacchi che – sulla pagina Facebook del Comune – ha spiegato in un video (rigorosamente in vernacolo) come si viveva lungo via Po fino a non molti decenni fa.

È l’iniziativa che il Comune di Sarmato ha lanciato in occasione della Giornata del Dialetto istituita dall’Unpli: stante l’emergenza Covid, il momento “amarcord” è così traslocato sui social. Ecco allora passare, nel filmato che ha già raccolto oltre 650 visualizzazioni, dalla “curt dal Pistinàr” alla fattoria di “Patarëi”, dalla corte delle osterie del “Balilla” e di “Bugiarëi” e poi giù, sempre più in discesa, fino alla “Curtàssa” e il laboratorio del fabbro, “al Frarëi”.

IL VIDEO SU FACEBOOK

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà